BAGNAIA (Siena, luglio 2015) – È iniziato il conto alla rovescia per il Concorso Ippico Internazionale di Bagnaia, alle porte di Siena, in calendario dal 17 al 20 settembre e qualificante per l'Olimpiade di Rio 2016. Quest'anno la "classica" pre-autunnale del salto ostacoli spegne la 29esima candelina e ripropone con orgoglio la sua formula di successo, basata su due meeting paralleli di grande spessore tecnico-organizzativo e sulla bellezza delle location, sempre più ricca di attrattive sia per i concorrenti sia per il pubblico. Le migliaia di spettatori che ogni anno affollano Bagnaia ne sono la migliore conferma.  

IL MEETING

Articolato su un CSI 3* e su un parallelo CSI 1* riservato agli amatori, l'evento propone nelle quattro giornate ben 15 competizioni, tutte in programma sul campo-ostacoli dal fondo in erba che di Bagnaia è l'emblema. Il "tre stelle" ha una dotazione di 170 mila Euro complessivi, dei quali 105 mila in moneta e 65 mila rappresentati dal valore dell'autovettura Infiniti (QX7Od S Premium 3.0d AT) in palio per il vincitore del Gran Premio "La Nazione" di domenica. Questa è la gara-clou dell'intero meeting, che assegna i punti per Rio 2016. Per parteciparvi è necessario per i cavalieri qualificarsi in due apposite prove, una giovedì e una il venerdì, a loro volta valide per il Fei Longines Ranking. Altra gara tradizionale di Bagnaia è il Derby, dedicato alla memoria di Guido Dominici, in programma sabato pomeriggio e impostato con la formula di "caccia" (Tab. C). Il meeting "monostella" per amatori e giovani, invece, prevede una competizione in apertura di ciascuna giornata, con finale domenica e il sabato la gara di consolazione per i non qualificati. Il montepremi di 5mila Euro in moneta è arricchito da un tavolo VIP in occasione del classico Gala e un tavolo VIP per la Coppa del Mondo di novembre, offerti da FieraCavalli Verona.

LO STAFF

Nel trentennale della manifestazione i percorsi sono stati affidati a un "course-designer" d'eccezione come Frédéric Cottier, già "numero uno" del salto ostacoli d'Oltralpe e direttore di campo agli ultimi Weg di Caen in Normandia, l'estate scorsa. Dal canto suo lo staff organizzativo è quello professionale divenuto celebre ai Weg di Roma '98.  Lo stesso dicasi per la Giuria e gli "officials", tutti di grande capacità ed esperienza. 

LA LOCATION

Pensato per offrire spettacolo sportivo ma anche svago, il Csi di Bagnaia affianca agli impianti per l'equitazione e il concorso ippico anche il campo da golf a 18 buche che, insieme a due lussuosi Resort, noti per la Spa e le Terme, rendono assai accattivante l'accoglienza. Tutti i servizi, compresi relax e ristorazione, saranno disponibili come sempre nell'area commerciale a bordo campo, che presenterà gli stand delle Aziende di settore e di prodotti tipici locali. Un motivo in più per definire quello di Bagnaia uno dei concorsi ippici più belli.

Per ulteriori informazioni e dettagli è online il nuovo sito dell’evento www.labagnaiajumping.com

È possibile trovare tutte le notizie aggiornate in tempo reale anche sul sito di Cavallo Magazine www.cavallomagazine.it     

Comment