Ore otto, tutti in campo a La Bagnaia. Anche per la seconda giornata di La Bagnaia Jumping va in scena il grande sport e sul campo gara sfilano i campioni

Bagnaia (Siena) – Quarantotto binomi al via per un magnifico venerdì di sport con il salto ostacoli a La Bagnaia Jumping nella prima categoria della giornata. Il premio Erreci Sicurezza, numero 5 nel computo complessivo delle categorie e seconda prova dello Csi1* ha salutato la vittoria di Maria Rachele Simonetti con Lady d’Argouges che ha fermato il cronometro in 56,09, la più veloce tra gli 11 percorsi senza errori agli ostacoli nel tracciato predisposto dal direttore di campo Frédéric Cottier. Alle sue spalle Tiziano Pandolfini su Poetic’s Al Ghouti (57,28) mentre in terza piazza ha ben figurato Andrea Di Silvetro con Arosso D (58,95).

Mentre sul campo verde si animavano le competizioni, a La Bagnaia Jumping si aprivano anche i lavori di due convegni veterinari ospitati a Borgo Filetta a cui hanno aderito un buon numero di partecipanti. Il primo convegno, aperto ai tesserati Fise, agli addetti ai lavori e organizzato dal Dipartimento Veterinario federale, ha affrontato il tema dell’anagrafe equina attraverso i relatori Adriano Sala e Gianluigi Giovagnoli. Il secondo, organizzato da Acme, grazie all’intervento dei relatori Giulio Predieri, Fabrizio Rueca, Andrea Conservati è stato incentrato sulla gestione farmacologica, alimentare e ambientale del cavallo affetto da ulcera. 

Il Premio Mondobrico, seconda categoria della giornata dedicata allo Csio 3* ha esibito una tripletta azzurra con il primo posto di Guido Franchi in sella a Une Sunheup Z (0/0 34,52), il secondo di Cristian Pitzianti con Buddies Calimero de Landetta Z (0/0 34,95) e il terzo di Luca Moneta su Roumia (0/0 36,27). I binomi iscritti in questa gara da 1,30 di altezza sono stati complessivamente 30, con cinque doppi netti.

 Nel premio Toscana Aeroporti da 1,35 torna sul podio uno dei protagonisti della giornata d’apertura, l’argentino Fidel Segovia che in sella a Balladium si è lasciato dietro alle spalle, nell’ordine, i nostrani Luigi Polesella con Catalina Ch e Alberto Violante con LB Lilas de la Chaise. Questa affollata categoria, ben 61 i binomi ai nastri di partenza, ha visto passare indenni sulle due fasi previste dalla formula di gara ben diciassette binomi, con uno scarto tra il primo e l’ultimo di meno di sette secondi.

 Il premio Enegan, gara conclusiva della giornata, ha salutato la vittoria del cavaliere slovacco Bonislav Chudyba in sella a Angelotti. Il cavaliere ventiseienne di stanza in Svizzera, ha fermato il cronometro a 26,28, dieci decimi meno rispetto al diretto inseguitore, l’ottimo Federico Ciriesi con Calida 46 (26,29). A chiudere il podio, un altro binomio dell’eccellenza azzurra, Luca Moneta con Salomon (27,48)

Le gare di sabato inizieranno alle 8,30. Potranno essere seguite in diretta su Class Horse TV a partire dalle ore 15.

Accanto agli eventi prettamente a carattere equestre, sabato sarà una giornata caleidoscopica a La Bagnaia, traguardo del secondo Grand Prix d’Autunno Siena-Bagnaia, corsa podistica e passeggiata ludico motoria, la prima sulla distanza di 16,2 chilometri, la seconda di 5 chilometri che prenderà l’avvio da Piazza del Campo, cuore pulsante della realtà senese.

Nella foto, Bronislav Chudyba. Foto ©MFusetti/La Bagnaia

Per ulteriori dettagli, aggiornamenti e live streaming è possibile consultare www.cavallomagazine.it e www.labagnaiajumping.com - L’ingresso al pubblico è gratuito.

BAGNAIA PRESS OFFICE

Paolo Manili +39 393 9389635 ufficiostampaBagnaia@gmail.com

Comment