NELLA GARA PIÙ ATTESA DI QUESTA KERMESSE SENESE, L’AVIERE SCELTO EMILIO BICOCCHI IN SELLA AD ARES SI AGGIUDICA IL GP E LA INFINITI QX70 DESTINATA AL CAMPIONISSIMO DI QUESTA EDIZIONE.

Bagnaia (Siena) – Ore 14,30. Suona la campanella che saluta l’ingresso in campo del primo binomio del Gran Premio La Nazione 2015. È su questa categoria che si vince la macchina… Una magnifica Infiniti QX70 messa in palio da Infiniti Automotive Morini. E poi ci sono i punti della ranking Fei, quelli valevoli per qualificarsi per Rio 2016. Ma soprattutto c’è il pubblico, c’è il borgo sullo sfondo, c’è la gente dei cavalli che applaude e partecipa. Davvero una bella cartolina. E ad apprezzarla più di ogni altri è stato l’aviere scelto Emilio Bicocchi in sella ad Ares, primo classificato sui percorsi disegnati dal francese Cottier. A Emilio Bicocchi, già primo nel Derby Memorial Dominici di sabato, oltre la macchina anche il premio più alto e l’iscrizione nell’albo d’oro di La Bagnaia Jumping. A fargli compagnia in premiazione, secondo sul podio, Arnaldo Bologni con Quidich de la Chavee e terzo, il brasiliano Stephan Barcha de Freitas con Landpeter do Feroleto. Ricordiamo che Emilio Bicocchi fu già campione sui terreni de La Bagnaia nel 2009, quando in occasione del Campionato Italiano vinse il suo secondo titolo nazionale. Nella prima gara della mattina, il GP dello Csi1 a ‘una stella’, premio Mag Jlt, il walzer dei podi è stato aperto da Camilla Jourdan con Gorgonzola che ha chiuso la sua partecipazione a La Bagnaia Jumping esattamente come l’aveva cominciata: prima in classifica (0/0, 43,90). Ma in questo caso il podio l’ha diviso, primo ex-aequo con Lorenzo Gianneschi e MonaLiesa. Margherita Picchi con Alanise ha chiuso la terna vincente con 0/0 in 44,90. La 1,35 del ‘tre stelle’, categoria con il Jolly sponsorizzata da Fope, il campo partenti ha visto darsi battaglia ben 42 binomi. La vittoria di questa gara è andata all’irlandese Niall Talbott in sella a Kobold V. Schloesslihof CH che, a parità di punti (65) ha chiuso la gara in 47,76, meno di un secondo dal nostro Roberto Cristofoletti con Inca. Al terzo posto, a un pugno di centesimi, il mattatore dell’evento, l’argentino Fidel Segovia con Bombay Sapphire (65 - 48,85). Per quanto riguarda il concorso a premi dedicato al pubblico, il coupon de La Nazione baciato dalla fortuna è stato quello compilato da Zhanna Berieva di Murlo. A questo fortunato coupon è associato il primo premio, un’auto elettrica Ducati Free Duck 4. Bici elettrica Ducati Free Duck 2 Sport per il coupon compilato da Claudio Bicchi di Siena, secondo estratto. Le tre Mountain Bike 26” Modello Bugno sono andate ai coupon di Andrea Lazzeri, Federico Lischi e Patrizio Minucci, rispettivamente terzo, quarto e quinto estratto.

Foto ©MFusetti/La Bagnaia

Per ulteriori dettagli e risultati www.cavallomagazine.it e www.labagnaiajumping.com 

BAGNAIA PRESS OFFICE Paolo Manili +39 393 9389635 ufficiostampaBagnaia@gmail.com

Comment