Una e due stelle per Bagnaia Jumping, al via dal 14 al 16 settembre a Murlo.

Ai nastri di partenza i migliori nomi del salto ostacoli nazionale e una partecipazione estera di 5 nazioni. Sono oltre 30 anni che Bagnaia Jumping persegue una mission: coniugare gli sport equestri con il grande pubblico. In pratica far scoprire la magnificenza del cavallo e del salto ostacoli anche a chi i cavalli li conosce poco. Dal 14 al 16 settembre l’impegno si rinnova e presso gli impianti del Bagnaia Jumping, a Murlo, i cavalieri del circuito del jumping nazionale e internazionale appassioneranno addetti ai lavori e non.

Il programma sportivo è come sempre molto curato e attento soprattutto alle esigenze dei cavalli. Non è un caso se nel tempo, moltissimi nomi di spicco dell’equitazione internazionale hanno attribuito a questo concorso un valore pienamente a misura di cavallo. Le gare sono ben distribuite nelle tre giornate, il palinsesto non è mai troppo serrato e c’è sempre il tempo, per tutti gli atleti, per godersi anche la magnifica location. I premi sono un altro fiore all’occhiello della gara: oltre a quelli in denaro previsti dal regolamento internazionale, nel Csi1*, al vincitore della C120 di domenica, andrà il tavolo per tre giorni al Jumpig Verona. I vincitori della C120 di sabato e della C115 di domenica avranno in premio il tavolo per il Galà d’Oro di Fieracavalli rispettivamente per venerdì e per sabato.

Per il 2 stelle invece, alla borsa di 65.100 euro, si aggiunge una vettura del valore di 30mila euro che verrà assegnata al miglior binomio delle due ‘grosse’, il premio n. 5 e il GP La Nazione di domenica. In gara scenderanno 5 nazioni nel Csi1* e altrettante nel Csi2* per un totale di 191 atleti. Massiccia la partecipazione italiana, con nomi di primissimo piano pronti a contendersi i podi. Per il pubblico, oltre allo spettacolo in campo, torna come di consueto anche l’appuntamento con la fortuna. Al Bagnaia Jumping è infatti legato un concorso a premi che quest’anno prevede l’assegnazione di un meraviglioso viaggio Tui a Marsa Alam, biciclette elettriche e orologi. Per tutti coloro che desiderino partecipare, basterà imbucare entro domenica il tagliando presente nel QN/La Nazione in una delle urne disposte nel villaggio commerciale e incrociare le dita. Con un allestimento curato e perfettamente compatibile con la bellezza di Bagnaia, a disposizione di pubblico e atleti ci sarà poi il consueto villaggio commerciale, all’interno del quale novità tecniche e tradizione enogastronomica delizieranno gli ospiti. Battesimo della sella e intrattenimenti completeranno l’offerta di una tre giorni equestre davvero imperdibile.

«Desideriamo che tutti si sentano a casa» è il motto del dinamico comitato organizzatore capitanato da Sara Riffeser e anche quest’anno sarà tenuto alto a suon di passione.

Comment